Il codice del Matrix

Ho passato la mia vita ad esplorare, capire e rivelare il codice del matrix — la rete di ragnatele che ci tengono intrappolati, fisicamente, mentalmente, emotivamente, spiritualmente, per capire come uscirne.

Per capire di piu’ della mia vita puoi vedere qui: https://youtu.be/1NZ31uZNtmw

Per darti un piccolo riassunto, tra le mie esplorazioni, ho studiato matematica, fisica, intelligenza artificiale, fisica quantistica, a livello accademico. Ho seguito per anni discipline olistiche ed orientali, tra cui nutrizione, arti marziali, tecniche di meditazione, arrampicata sportiva, escursioni in montagna, fino a scalare le Himalaya in Nepal e le vette piu’ alte del Taiwan. Ho esplorato e vissuto in svariate culture nel mondo, e conosciuto persone da ogni percorso di vita ed ogni cultura. Ho fatto un lungo ed intenso percorso interiore nel mio inconscio, integrando le mie parti represse e traumatizzate attraverso strumenti di shadow work e shamanici, che condivido. La chiave del Matrix l’ho ricevuta finalmente quando ho liberato il mio animale spirito, che ho sempre temuto: il drago di fuoco. La sua forza imbattibile era necessaria per finire il lavoro di distruzione del mio schema di illusione. Esso mi ha dato la chiave.

Oggi ti rivelo quello che ho scoperto.

Il matrix, la ragnatela complessa di sistemi fisici, mentali, emotivi, spirituali, che ci tengono schiavi nella societa’, e’ fatto di tanti componenti, alcuni dei quali li ho sommarizzati brevemente qui: https://www.youtube.com/watch?v=7WxKfvZ8JCw, e riassumero’ alla fine dell’articolo.

Ma fondamentalmente vi sono tre pilastri fondamentali. Se capisci questi pilastri, ed inizi a mettere in pratica ogni giorno azioni per scioglierli, il matrix inizia a non avere piu’ alcuna presa su di te. Quindi oggi ti rivelo letteralmente la chiave per liberarti dal matrix.

I tre codici fondamentali del Matrix

Uno.

Uno dei pilastri fondamentali su cui si basa tutta la struttura dal matrix e’ la falsa credenza sul potere.

Questa falsa credenza e’ l’idea che il potere sia ottenuto con la forza, la violenza, il controllo, il dominio o la soggiogazione degli altri.

In verita’ questo e’ precisamente l’opposto del potere, e’ SOTTOMISSIONE.

Vi spiego.

Il vero potere e’ ottenuto con l’empatia e la connessione, che ci permette di sentire gli altri ed agire nel loro interesse oltre al nostro, quindi di avere una reale influenza sugli altri.

Il falso potere e’ l’ammissione che, essendo disconnessi, non abbiamo questa influenza, non abbiamo la capacita’ di avere alcun effetto sugli altri, dunque per avere effetto ricorriamo a forme di forza e violenza — ovvero usiamo le nostre energie in resistenza alla realta’, per mettere pressione sugli altri.

L’universo rispetta le leggi della fisica: cio’ che si resiste persiste: nel momento in cui schiavizziamo un altro, schiavizziamo noi stessi, e dunque diventiamo schiavi.

E cosi’, ogni volta che dispendiamo energia per dominare un altro, diventiamo schiavi dell’altro.

Ancora non mi credete? Vi faccio un esempio molto reale. Gli animali negli allevamenti intensivi, imprigionati e sfruttati in condizioni orribili, possono sembrare le creature meno potenti della terra giusto? Puo’ sembrare che chi li sfrutta abbia potere su di essi, giusto?

Falso! Pensate per un attimo cosa accadrebbe a tutte le industrie e persone che sfruttano questi animali, se essi dovessero sparire. Intere industrie crollerebbero, interi sistemi sociali ed economici basati sul consumo di animali verrebbero devastati.

Queste industrie sono SCHIAVE degli animali che sfruttano.

E ora arriva la chiave, per chi vuole vedere fin dove arriva la tana del bianconiglio..

Un attivista che ha liberato due maialini e filmato un allevamento intensivo e’ stato perseguitato dall’FBI e minacciato a 70 anni di carcere: https://www.youtube.com/watch?v=QA04UbNaZI0 Non vi sembra strano, che cosi’ tante energie vengano impiegate nel tenere nascosto lo sfruttamento degli animali? Ci sono circa 88 animali in gabbia per ogni umano in occidente: eppure non si vedono in giro, essi sono nascosti dal pubblico (https://thevegancalculator.com/animal-slaughter/). Come mai? Un popolo che sceglie di partecipare alla schiavitù senza neppure rendersene conto, e’ incredibilmente facile da schiavizzare.

Sembrerebbe che piu’ un’autorita’ — ad esempio un governo - ha forze militari, dell’ordine, legali, piu’ ha potere sui propri cittadini. In realta’ e’ il contrario: piu’ un governo o un’autorita’ utilizza la forza e la violenza, piu’ e’ schiavo dei suoi cittadini. Voi non siete schiavi delle vostre autorita’ violente, essi sono vostri schiavi! Per questo hanno paura di perdere il controllo ed il dominio su di voi. Voi invece siete schiavi di ogni persona e animale che abusate e che sfruttate e su cui vi imponete con la forza e con la violenza.

Quando Toni Lane Casserly, una grande esperta di decentralizzazione dei governi, e’ stata intervistata riguardo a come liberarci della corruzione centralizzata dei governi, la sua risposta e’ stata “Fai una cosa gentile ogni giorno”. Questa risposta e’ potente. Perché e’ esattamente questo che ci rida’ potere https://youtu.be/pNcqNYb0NFE. Toni e’ misteriosamente sparita e’ morta. Come gli attivisti vegani, metteva in serio pericolo l’illusione di potere.

Per uscire da questo codice del matrix, iniziate a mettere in atto ed in pratica il vostro vero potere, ovvero quello che avete attraverso la connessione.

Due.

Il secondo pilastro su cui si basa il codice del matrix e’ la falsa credenza sull’amore.

Questa e’ una bella pillola rossa da ingoiare.

L’amore tra umani non esiste.

Quando uso il termine amore, non mi riferisco al termine comunemente utilizzato, inteso come codipendenza, attrazione ed infatuazione, ovvero il significato diffuso dai film Hollywoodiani. Intendo il vero amore, ovvero la capacita’ di sentire l’altro come parte di se, e quindi vederne i suoi interessi come propri (se vuoi capire meglio cosa intendo per amore vedi qui: https://www.youtube.com/watch?v=CJwSSTHPVkc).

Gli umani, nel loro stato attuale, altamente inconscio e traumatizzato, non sono in grado di amare ne’ se stessi, ne’ gli altri. Per questo creano cosi’ tanta devastazione. Cio’ che fanno e’ creare contratti e legami di scambio inconsci. L’attrazione e l’innamoramento sono esempi di legami inconsci. Ma gli umani vanno ben oltre a cio’, si manipolano a vicenda per ottenere cio’ di cui hanno bisogno, ma lo fanno inconsciamente e mascherano cio’ come “amore”. Ad esempio molti genitori inconsciamente fanno figli per soddisfare dei propri bisogni, per essere accettati dalla societa’, per riempire dei vuoti, per vivere attraverso di loro, per avere un supporto in anzianita’, non per la gioia di nutrire e supportare un essere umano nella sua fioritura.

Gli umani più consci sono quelli che — in grado di ammettere ciò ed essere autentici — fanno scambi consci, ovvero onesti e consenzienti.

Gli umani più inconsci invece sono quelli che dicono “ti amo” mettendo in atto tutta una serie di scambi inconsci, legami e contratti traumatici.

Gli umani non sono ancora arrivati a capire come amare, la terra invece si.

Se volete capire l’amore, osservate e connettetevi con la terra e gli altri animali.

Essi possono insegnarvelo.

La terra ha gia’ manifestato l’amore incondizionale.

Per uscire da questo codice del matrix iniziate ad essere autentici: ovvero a non mentire, ne’ a voi stessi ne’ agli altri, a conoscervi e capire le vostre intenzioni, bisogni e volontà inconsce, ed essere sinceri a riguardo, iniziando un percorso per amarvi veramente in tutti i vostri aspetti.

Tre.

Il terzo pilastro del Matrix e’ l’idea che ciò che vedi sia la realtà. Considera che i tuoi occhi vedono soltanto una piccolissima percentuale di tutto lo spettro di radiazioni elettromagnetiche. Che le tue orecchie sentono soltanto una piccolissima percentuale di tutte le frequenze sonore. Che il tuo intuito sente una piccolissima percentuale della coscienza universale. Che la tua conoscenza e’ una piccolissima parte di tutta la conoscenza esistente.

Oltre a questo tu sei solo una prospettiva, cresciuta con tutta una serie di filtri creati dalle tue esperienze, educazione, indottrinamento, cultura, stile di vita. La tua percezione rappresenta solo un piccolissimo punto della realtà.

Se ti basi solamente sulla tua percezione per determinare la realtà, vivi in un’illusione.

Per uscire da questo codice del matrix, inizia a confrontare punti di vista, stili di vita, modi di vedere molto diversi dai tuoi, e fare pratiche che ti permettano di uscire dal tuo ego, come le tecniche di meditazione.

Se vuoi andare piu’ a fondo di questo pilastro, ti consiglio vivamente di vedere le interviste di David Icke, che vede e descrive chiaramente questa illusione.

I componenti del Matrix

Uscire dal Matrix non e’ banale, perché non sono soltanto le tue scelte che ti hanno intrappolato. Sono le scelte della tua famiglia, dei tuoi antenati, dei tuoi connazionali, della tua comunità. Molte di queste scelte sono state imposte su di te quando eri troppo piccolo per poter decidere consciamente, e le hai quindi accettate inconsciamente. Quindi oggi cammini in un mondo che e’ incredibilmente disallineato, falso e distorto, ma lo vedi come normale, perché e’ l’unico mondo che hai conosciuto. Dentro di te pero’, nel profondo, una voce continua a tormentarti dicendoti che qualcosa e’ fuori posto, qualcosa non va. Quella voce che e’ stata soppressa in mille modi, non si e’ mai del tutto spenta se non hai completamente perso la tua natura ed umanità.

Oggi ti voglio rivelare una cosa: ho dedicato la mia vita ad uscire dal Matrix. Ho esplorato ogni angolo del mondo e della società, e della conoscenza per capire cosa sia questa bolla di illusioni e come uscirne. E ti assicuro, non e’ stato facile. Mi sono assunta enormi rischi, ho fatto enormi rinunce per riuscire a liberarmi. Ma questo mi ha permesso di vedere sempre più chiaramente e precisamente di cosa sia fatto esattamente il Matrix, e come ci intrappola e come uscirne. Ho iniziato a vederne il codice ed i meccanismi e funzionamenti, tanto che ora li vedo chiaramente, dietro lo strato illusorio che ci viene proiettato come “realtà”, ed oggi continuo a condividere questo sapere con gli altri, perché anche gli altri possano liberarsi.

Perche’ liberarsi, ti chiederai?

Per quanto comoda, conveniente, e “sicura” possa sembrarti la tua vita nel matrix, da qualche parte (e probabilmente tu nel futuro) qualcuno sta pagando un prezzo carissimo per essa. Perché e’ insostenibile. E’ basata sulla violenza, sulla scarsita’, e sulla sofferenza. Se non la tua direttamente, quella di altri. E perché fondamentalmente non sei libero, e vivere seguendo il proprio cuore, i propri desideri, i propri sogni, il proprio scopo di vita, non ha prezzo. Per quanto sia stato difficile il mio percorso, non tornerei mai indietro, lo rifarei senza esitare. Perché oggi rispondo a me stessa, realizzo i miei sogni e desideri, e rispondo alla mia missione in questa vita dando il mio contributo in questo mondo, e vivendo in pieno.

Non ti do una formula perfetta, ma quello che ho scoperto io. Anche io sto sempre scoprendo nuove cose e migliorando e facendo errori ed imparando. Condividendo con te le mie scoperte, mi auguro di darti un grosso vantaggio, permettendoti di avere già tante chiavi importanti senza dover fare i miei errori per arrivarci. Questo e’ un piccolo riassunto delle mie scoperte finora.

  • Il matrix e’ mentale, ed e’ costituito principalmente di false credenze. Queste credenze vengono mantenute indottrinando e nascondendo la realtà. Obbligandoti ad assorbire determinate credenze nel sistema educativo, soprattutto accademico. Zittendo e censurando i parlatori di verità. Imprigionando, minacciando, isolando o etichettando chi osa dimostrare la falsità di queste credenze. Ti do un esempio pratico: lo sapevi che nel mondo occidentale c’e’ un numero maggiore di animali da macello che di esseri umani? Se questi animali fossero esposti per tutti da vedere dovresti vederli ovunque.. invece non li vedi, da nessuna parte. Sai perché? Essi sono nascosti per tenerti nascosta la loro realtà. Per mantenere l’inganno che il consumo di animali non sia problematico e gravemente abusivo. Un altro esempio sono le enormi pressioni che vengono messe sui dottori ed accademici di seguire lo status quo: pena il licenziamento, espulsione, eccetera. Un altro esempio pratico e’ la censura dei social media oggi giorno. Chiunque parli una narrativa diversa dei main stream viene censurato oggi giorno dai social media, per mantenere tale narrativa. Per questo motivo, se vuoi uscire dal matrix, devi iniziare a mettere in discussione TUTTO, andando a cercare la verità al di la’ di ciò che ti viene presentato, seguendo il tuo intuito, e cercando opinioni non popolari.
  • Il matrix e’ una bella prigione per alcuni, orribile per altri. Se sei nella piccola fetta “fortunata” della popolazione, la tua prigione e’ luccicante e piena di confort e privilegi. Se sei nella stragrande fetta “sfortunata” della popolazione la tua prigione e’ orribile. La popolazione “fortunata” non si rende conto di essere in prigione proprio perche’ vive nel confort e privilegio della sua prigione, ma comunque di una prigione si tratta. Non sei libero di scegliere ciò che desideri e vuoi veramente, ti senti obbligato a seguire un sistema che ti punisce se fai diversamente. Per iniziare a renderti conto della tua prigionia ed uscirne, inizia a rinunciare ai tuoi privilegi e confort, o utilizzarli in maniere non egoistiche, e sviluppa il coraggio di seguire ciò che il tuo cuore vuole veramente anziché piegarti all’obbligo. E se credi che ciò sia difficile, prova a vivere per un po’ come la fetta “sfortunata” della popolazione, per renderti conto di quanto sia enorme in realtà il tuo privilegio e dunque la tua responsabilita’.
  • Il matrix ti rende fisicamente debole. Tutta una serie di meccanismi, nella tua alimentazione, nelle sostanze chimiche con cui vieni in contatto, e nelle strutture architettoniche, indeboliscono il tuo corpo e la tua psiche. Ad esempio l’alimentazione normalizzata e’ malsana per il nostro organismo. L’urbanizzazione ci toglie il prezioso e rigenerante contatto con la natura. L’inquinamento ci ammala. Lo stile di vita sedentario ed artificiale spegne le nostre funzioni vitali. Il bombardamento di informazioni indebolisce la nostra percezione. Per uscire dal Matrix e’ importante fare anche dei cambiamenti fisici: uscire da zone inquinate ed urbane, fare un alimentazione naturale, passare tanto tempo a svolgere attività naturali, come il movimento, dormire abbastanza, eccetera. Se puoi, cresci il tuo cibo nella tua terra, senza sostanze chimiche.
  • Il Matrix e’ fatto di legami traumatici. Ovvero di emozioni soppresse. Il Matrix si nutre della tua vergogna e paura di sentire e vedere tutto te stesso. Si crea durante l’infanzia attraverso la socializzazione, ovvero la traumatizzazione e soppressione di parti di te. Le parti accettate e volute di te vengono esaltate a scapito di quelle non volute e non accettate da te. Impari quindi a sopprimere parti di te nell’inconscio, ed ad identificarti con le parti di te accettate. Diventi una maschera, una personalità inautentica, che ha soppresso le sue vere emozioni, sentimenti, verità, percezione, volere, desideri per adattarsi al sistema. E’ fondamentale quindi fare un percorso interiore per sciogliere i blocchi traumatici e ri-integrare le parti soppresse per liberarsi dal Matrix. Per questo esistono molti strumenti: gli shamani sono stati sterminati negli ultimi millenni proprio perché facilitavano questo processo. Ma oggi molti insegnanti emotivi e spirituali hanno ripreso a condividere queste tecniche e conoscenze, spesso chiamate “shadow work” o lavoro sulle ombre, o lavoro sull’inconscio, o risoluzione dei traumi, o integrazione dell’animo. Alcuni esempi di queste tecniche sono: il recupero dell’anima shamanico, il Completion Process di Teal Swan, la risoluzione dei traumi o lavoro sulle ombre che condivido nei miei video, la Rapid Transformational Therapy di Marisa Peer, the Presence Process di Michael Brown, il gatto all’indietro di Martha Beck, il sistema famigliare interiore di Richard Schwartz e tanti altri ancora.
  • Il Matrix ti tiene isolato. Il matrix ha successo grazie alla separazione, divisione, disconnessione ed isolamento che crea. Mette le persone le une contro le altre, dividendole in categorie e gruppi in guerra e competizione tra di loro. Rende le connessioni superficiali, artificiali e banali, di modo che nessuna consapevolezza, coscienza, energia ed informazione profonda venga realmente scambiata. Alcuni esempi di categorie divisorie: vax contro no-vax, destra contro sinistra, razzisti contro non razzisti, eccetera. Alcuni modi con cui le relazioni vengono mantenute superficiali e’ attraverso le tecnologie anziché di persona, e focalizzate su attività e temi superficiali ed irrilevanti e di distrazioni anziché su questioni importanti. Inizia a connetterti davvero con le persone, dando piena e vera presenza emotiva ed empatia, connettendoti nel modo piu’ reale possibile, di persona.

--

--

Love podcasts or audiobooks? Learn on the go with our new app.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store